LA NUOVA FRONTIERA DEGLI ALBERGHI E’ PLASTIC FREE

Anche in Trentino

Interrogazione di Lucia Coppola

Un turismo sostenibile e rispettoso per l’ambiente: un nuovo passo per raggiungerlo è ottenere alberghi e strutture ricettive completamente Plastic Free, come suggerito in un incontro che ha visto come protagonisti il ministro per l’Ambiente e Federalberghi.

A settembre è prevista la firma di un protocollo di intesa tra questi due attori, in stretta collaborazione con il WWF, che da anni porta avanti una campagna internazionale contro l’inquinamento da plastica in natura, per avviare un processo importante: portare gli hotel italiani, inclusi quelli che si trovano nei territori con parchi nazionali, a liberarsi definitivamente della plastica. Quindi ridurre gradualmente i consumi delle strutture ricettive e anticipare, di fatto, la direttiva europea del marzo di quest’anno, che stabilisce alcuni importanti divieti a partire dal 2021.

Un obiettivo ambizioso al quale per ora parteciperanno 27 mila affiliati su 33 mila, ma il Ministro all’ambiente non nasconde l’ambizione di arrivare presto in Italia ad alberghi total plastic free.

Il settore alberghiero è strategico nell’evoluzione delle politiche e pratiche plastic free. Si pensi solo alla quantità di bicchieri di carta, confezioni di shampoo, cuffietta da doccia, balsamo, bagnoschiuma, creme che vengono offerti alla clientela dagli alberghi.

Il mondo della plastica è molto complesso, comprende celluloide, Pvc, cellophane, nylon, Pet, formica, polistirolo oltre alle bioplastiche: convertirlo non sarà un passaggio semplice ma ora assolutamente necessario e prioritario.

Tutto ciò premesso interrogo il presidente della Provincia e l’assessore competente per sapere:

  1. se siano al corrente dell’iniziativa e se intendano promuovere una campagna di sensibilizzazione sul tema;
  2. considerato che è nelle intenzioni del Ministero dell’Ambiente sottoscrivere un accordo per estendere su scala nazionale gli hotel plastic free, inclusi quelli che si trovano nei territori dei parchi nazionali, come intenda promuovere il progetto visto che la nostra provincia ne sarà interessata con il Parco nazionale dello Stelvio;
  3. se sul nostro territorio vi siano già degli hotel disposti a partecipare a questo processo importantissimo per portare gli hotel italiani a liberarsi definitivamente dalla plastica (sembrerebbe che ora siano interessati 27mila alberghi affiliati su 33mila);
  4. il numero degli hotel aderenti, di quali categorie e in quali zone del Trentino sono situati;
  5. se sia intenzione della Provincia promuovere in collaborazione con l’Asat (Associazione Albergatori ed Imprese turistiche della Provincia) il progetto e favorire un’azione a sostengo di un turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente.