STOP AL RAME IN VITICOLTURA

Cerchiamo una alternativa all’utilizzo del rame in viticoltura per una agricoltura trentina più sostenibile

Futura chiede delle alternative

Con una proposta di mozione il Gruppo consiliare provinciale Futura vuole impegnare la Giunta provinciale a:

  • finanziare progetti di ricerca sulla sostituzione del rame in viticoltura, al fine di consolidare la posizione di eccellenza delle istituzioni di ricerca trentine;
  • istituire borse di dottorato per coloro che decidano di intraprendere progetti di ricerca sulla sperimentazione di sostanze alternative al rame;
  • promuovere una maggiore collaborazione tra Università di Trento, Fondazione Edmund Mach e aziende private al fine di migliorarne il dialogo e collegare la ricerca alla sperimentazione nelle aziende agricole che lo desiderano
  • valutare la possibilità, compatibilmente con la disciplina europea in materia di aiuti di stato e quanto previsto dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, di agevolare l’utilizzo di atomizzatori e strumenti che permettano la distribuzione di prodotti fitosanitari a tutta chioma, con recupero di prodotto al fine di perseguire l’obiettivo di una maggiore sostenibilità ambientale dell’agricoltura trentina.