FUTURA2018

Incontriamo ancora elettrici ed elettori non pienamente informati sulle regole del prossimo voto alle provinciali del 21 ottobre.

Dunque è meglio chiarire.

Se si fa una croce sul simbolo FUTURA 2018 (Partecipazione e Solidarietà con Paolo Ghezzi), senza indicare preferenze, il voto va alla LISTA e – automaticamente – al candidato presidente dell’Alleanza in cui siamo inseriti (Giorgio Tonini) ma NON al capolista di FUTURA 2018.

 

Per scegliere fra i 34 candidati della lista (il capolista seguito, in ordine alfabetico donne/uomini, dagli altri 33) è NECESSARIO scrivere nello spazio delle preferenze il cognome (e anche il nome, in caso di omonimie) del candidato o della candidata.

L’eventuale seconda preferenza (non necessaria, si può votare anche un nome solo) deve essere espressa per un/a candidato/a di DIVERSO GENERE: donna se la prima preferenza è andata a un uomo, e viceversa.
Se si esprime una seconda preferenza dello stesso genere, tale preferenza viene annullata